Squadra che vince non si cambia!

Squadra che vince non si cambia!

Christian e Florian Kryenbühl, en-trambi amministratori di Swissbiomechanics AG – azienda high-tech di impianti ortopedici –, raccontano le loro esperienze ed i motivi che hanno portato a rinnovare il contratto con SIX Payment Services.

Signori Kryenbühl, quali sono i prodotti SIX Payment Services che vengono utilizzati concretamente presso le vostre filiali?
Oltre alle usuali carte di debito e di credito, presso le nostre filiali i clienti possono pagare anche con Diners Club, Discover e V PAY. Come servizio per la clientela internazionale proponiamo la conversione automatica della valuta (DCC). Per il terminale di pagamento ci affidiamo alla qualità. Poiché il volume dei pagamenti mediante carte è costantemente aumentato, di recente abbiamo iniziato a lavorare con inBOX, il portale web per gli avvisi di bonifico.

Siete clienti di SIX dal 1992. Qual è il segreto di un rapporto di così lunga durata?
C. Kryenbühl: SIX Payment Services non ci ha mai dato alcun problema: funziona e basta. Lo stesso possiamo dire dei terminali: una volta installati svolgono il loro lavoro in modo affidabile e senza creare difficoltà. Perché dovremmo cambiare? Per noi vale il detto «Squadra che vince non si cambia».

Quali sono le esperienze dei pagamenti mediante carte?
F. Kryenbühl: Le carte di pagamento facilitano il ciclo della nostra attività. Per il cliente il pagamento senza contanti è comodo, perché non deve recarsi al bancomat o allo sportello della banca. I pagamenti su fattura per noi, oltre al costo dell’emissione, sarebbero troppo rischiosi per insolvenza e tempi di incasso. Inoltre il nostro cliente estero che paga con carta deve potersi disinteressare del cambio: con DCC infatti può pagare anche nella propria valuta.

La vostra attività richiede un alto grado di precisione e qualità. Ci sono dei tratti in comune con SIX?
F. Kryenbühl: Certamente, sotto ogni punto di vista: noi ci profiliamo come fornitore innovativo di prodotti di alta qualità, realizzati su misura nel vero senso della parola. Riteniamo che SIX operi anch’essa con la stessa attenzione per la qualità e per la soddisfazione dei propri clienti. Un atteggiamento che si concretizza anche nel lancio di prodotti nuovi e innovativi.

Avete recentemente rinnovato il contratto di acquiring con SIX Payment Services: avete preso in considerazione anche altri fornitori?
F. Kryenbühl: Naturalmente l’offerta di SIX è stata confrontata con i preventivi di altri acquirer. Inoltre avevamo a disposizione un preventivo di categoria. Ma con SIX abbiamo la qualità che ci serve ed anche il prezzo. Un cambio avrebbe inoltre comportato costi che preferivamo evitare.

Breve profilo di Swissbiomechanics

Swissbiomechanics è una spin-off del Politecnico di Zurigo, nata dall’azienda della famiglia Kryenbühl nel 1966. È leader nell’analisi clinica della camminata e della corsa presso diverse e rinomate case di cura svizzere e nella realizzazione di impianti ortopedici. L’azienda si caratterizza in particolare per la vicinanza alla ricerca e per l’utilizzo dei dati scientifici. Il suo obiettivo è sempre stato quello di garantire una mobilità ed una produttività indolore per giovani e anziani, nonché un’elevata qualità di vita durante il lavoro, il tempo libero, lo sport dilettantistico ed agonistico. L’azienda assiste ad esempio sportivi di primo piano come Valentin Stocker e Sanja Richards. Swissbiomechanics dispone di cinque filiali. La sua offerta si estende dagli impianti, calzature da trekking, sci e ciclismo realizzate su misura, all’analisi della corsa e della ciclistica fino ai materiali da sci studiati per il singolo utente.