I pagamenti durante la pandemia

I pagamenti durante la pandemia

Le nuove esigenze nel punto vendita e nell’e-Commerce

Il 2020 ha portato con sé molte sfide per gli esercenti. Il mutamento del quadro generale dovuto all’emergenza coronavirus ha fatto nascere nuove esigenze nel settore dei pagamenti: è aumentata, in particolare, la domanda di soluzioni mobili per il take-away o di un accesso semplice e rapido all’attività online.

Al momento è ancora difficile valutare quali saranno le vere conseguenze della crisi del coronavirus. Per quanto riguarda i processi di pagamento, tuttavia, possiamo già dire che l’emergenza coronavirus ha avuto un enorme impatto su come verrà effettuato il pagamento presso i punti vendita e nell’e-Commerce in futuro.

Dal lockdown, alla riapertura per poi passare a nuove restrizioni: la pandemia di coronavirus ha portato a un cambiamento costante delle circostanze per gli esercenti, costringendoli ad agire in modo molto rapido. Molti dei nostri esercenti hanno risposto ai cambiamenti in brevissimo tempo, adeguando i propri canali di vendita, sia attraverso l’uso di terminali mobili per l’asporto e la consegna a domicilio, sia passando alla vendita online.

I pagamenti presso il punto vendita

Pagamento mobile? Un gioco da ragazzi!

La richiesta da parte dei clienti di pagare senza contanti è aumentata enormemente durante la pandemia, spingendo molti esercenti a ricorrere ai terminali mobili. Nel commercio al dettaglio, nel settore delle riparazioni, nella ristorazione, nel settore delle consegne e spedizioni, nei saloni di bellezza o dai parrucchieri: i pagamenti con carta possono essere accettati ovunque, in modalità contactless e senza rischi.

Abbiamo al momento un’offerta speciale per tutti coloro che non usano ancora un terminale mobile:
in collaborazione con Mastercard e Wallee, vi offriamo l’elaborazione dei pagamenti effettuati con i più comuni mezzi di pagamento insieme al terminale mPOS 3G a un prezzo forfait di CHF 149.

Pagare nel modo più sicuro in assoluto

Mantenere la distanza è all’ordine del giorno durante la pandemia, e questo vale anche quando si tratta di effettuare un pagamento. Proprio per questo, conviene optare per il pagamento contactless dei clienti, riducendo in tal modo anche il rischio di contagio. Tutti i nostri terminali supportano i pagamenti contactless. Potrete accettare in tutta semplicità pagamenti con le carte di credito e di debito, nonché pagamenti con dispositivi mobili come Smartphone o Smartwatch. Inoltre, vengono supportati TWINT, Apple Pay, Samsung Pay e Google Pay. Il pagamento contactless è facilitato dall’incremento del limite di pagamento quando si usa la carta senza immettere il PIN: ciò consente ai vostri clienti di pagare contactless in modo veloce e sicuro per gli acquisti fatti fino a un importo massimo di CHF 80.

Oltre al pagamento contactless, anche la pulizia regolare del vostro terminale contribuisce ad aumentare la sicurezza per i vostri clienti. Come pulire correttamente il terminale? È necessario osservare alcuni suggerimenti. Abbiamo riassunto i punti più importanti.

... e nell’e-Commerce

Link di pagamento: accesso più rapido nell’attività online

Molti esercenti del tradizionale commercio stazionario negli ultimi mesi hanno cercato una soluzione per offrire i propri prodotti online in modo rapido e semplice, ad esempio tramite Facebook, Instagram, WhatsApp, o anche solo per e-mail, senza tuttavia gestire un proprio web shop.

Le soluzioni di pagamento come Saferpay Secure PayGate, sviluppate per il pagamento di solleciti di pagamento o fatture, sono perfette a tale scopo. Per i vostri clienti il pagamento avviene in modo molto semplice tramite un link. Grazie a questi link gli esercenti del commercio stazionario tradizionale possono offrire e vendere i propri prodotti anche online. È semplicissimo: un’immagine e la descrizione del prodotto vengono condivisi mediante i social media o inviati tramite e-mail ai clienti insieme al link di pagamento – ovvero “Pay per Click”. Il prodotto desiderato può poi essere ordinato in modo comodo e semplice, pagando direttamente tramite il link.
 

Un impulso per l’e-Commerce in Svizzera

Una conseguenza positiva dell’emergenza coronavirus da marzo 2020 è il suo effetto di “rinforzo” dell’e-Commerce in Svizzera: secondo uno studio della ZHAW (Università di Scienze applicate di Zurigo) da marzo 2020 risulta infatti aumentato di oltre il 20 percento. L’82% degli esercenti online intervistati prevede addirittura una crescita costante.

La vendita omni-channel è diventata il tema centrale per la maggior parte degli esercenti, con effetti che persisteranno oltre la crisi attuale. Con un web shop e la vendita tramite mercati digitali, e-mail, WhatsApp, ecc., supportati da una soluzione di pagamento uniforme per tutti i punti di vendita, è possibile offrire al cliente, anche in futuro, un’ottima esperienza di acquisto integrata e compensare il calo del fatturato nel punto vendita fisico.

Altri interessanti approfondimenti sulle sfide poste all’e-Commerce in Svizzera durante questo periodo di crisi, insieme alle tendenze relative ai mezzi di pagamento e a ulteriori informazioni sono riportati nello studio gratuito della ZHAW, supportato da Worldline/SIX Payment Services e da altri partner.