Più di un giocattolino

Pagamento senza contatto: ne avete solo sentito parlare o siete già degli esperti in materia? Noi vi diciamo di cosa si tratta, cosa è possibile fare e quanto è sicuro.

Di cosa si tratta?

La tecnologia è quella che forse conoscete da altre applicazioni: si tiene una carta, un telefono cellulare, un orologio, un portachiavi ecc. vicino a un apparecchio e subito parte il trasferimento dei dati – per consentire un accesso, registrare un addebito o verificare l'abbonamento. La stessa cosa accade per i pagamenti senza contatto. Il cliente tiene la propria carta a qualche centimetro dal terminale e in pochi secondi il pagamento è fatto, e di solito confermato da un segnale ottico e acustico. E per i piccoli importi non occorre né il PIN né la firma. La funzione contactless è quindi particolarmente indicata per i punti vendita nei quali è necessario essere rapidi e gli importi delle transazioni sono in media relativamente bassi.

Quanto è sicuro?

Basta avvicinare la carta e il pagamento è fatto. Ma è sicuro? Sì, proprio come nei pagamenti tradizionali con la carta. Il trasferimento dei dati tra il terminale e la carta all'atto del pagamento è codificato e garantito dallo standard di sicurezza internazionale EMV. Ulteriori valori dinamici di sicurezza vengono ricalcolati ad ogni operazione, impedendo così l'impiego di una carta clonata. Inoltre, sul chip non vengono memorizzati dati personali (nome del titolare della carta o simili). Quindi, «spiare» il traffico dei dati non offre alcun vantaggio a un potenziale truffatore. Infine, l'autorizzazione e l'elaborazione dei dati al terminale di pagamento sono affidabili e rapidi come al solito.

Perché è interessante anche per voi?

I pagamenti senza contatto sono un vantaggio in ogni caso: perché sono rapidi, pratici, innovativi e proficui. In media, richiedono la metà del tempo rispetto ai pagamenti con la carta, poiché per i piccoli importi non occorrono il PIN o la firma. E naturalmente sono anche più veloci del pagamento in contanti perché evitano al cliente di cercare il denaro nel portafoglio e di attendere il resto. Niente più code quindi!

La maggiore rapidità e comodità dei pagamenti senza contatto si riscontra anche nel tendenziale aumento del volume delle vendite per i piccoli importi.

La funzione contactless è anche innovativa. Infatti presto molti clienti si serviranno di smartphone con la funzione NFC per pagare – al POS naturalmente senza contatto. Si potrà quindi lasciare a casa il borsellino e usufruire di promozioni, punti fedeltà, buoni ecc. direttamente sullo smartphone in tempo reale.

Come potete contribuire al successo?

I pagamenti senza contatto sono in forte aumento in tutto il mondo. Ma il loro successo dipende dalla possibilità per i clienti di usufruirne ovunque. Questo significa: più sono i rivenditori che consentono e incentivano i pagamenti senza contatto più sono i vantaggi per tutti.

Per quanto riguarda il vostro contributo, innanzitutto vi occorre un terminale di pagamento dotato della necessaria tecnologia. Dall'estate 2014 SIX offre ormai solo terminali provvisti di funzione contactless. Inoltre è molto importante che il personale alla cassa sia ben istruito e che i clienti sappiano di poter pagare senza contatto. Così saranno invogliati ad approfittare dell'offerta e presto le code diventeranno sempre più corte ...