2015: l’anno dello smartphone

2015: l’anno dello smartphone

Nuove tecnologie, nuovi mercati, nuovi fornitori – nuovi stimoli! Il settore dei pagamenti si trasforma. Date un'occhiata con noi alla sfera di cristallo...

Già nel 2014 abbiamo colto due nuovi trend: mPOS e Mobile Wallet. Come si stanno evolvendo? E che altro accade nel campo dei pagamenti senza contanti?

Flessibili e mobili – con mPOS

Ricordate: mPOS è la soluzione per i piccoli esercenti e i privati che desiderano accettare pagamenti con la carta. Si tratta di apparecchi maneggevoli collegati allo smartphone con i quali si possono leggere facilmente le carte di pagamento. L'autorizzazione avviene tramite una connessione cellulare e per la conferma si utilizza come sempre il PIN. Queste soluzioni sono disponibili sul mercato e godono già di una notevole diffusione. Anche SIX è presente sul mercato svizzero con un suo prodotto «mCashier».

Mobile wallet: lo smartphone diventa una centrale di comando

Mobile wallet, ovvero tutto ciò che di solito si trova nel borsellino in futuro sarà ben visibile e accessibile sullo smartphone. Dalle carte di pagamento alle carte cliente, dai coupon ai buoni fino ai biglietti ecc., con un mobile wallet è possibile scambiarsi denaro tra privati in modo semplice e rapido oppure pagare al POS.

Il mercato offre già numerose soluzioni che al momento coprono però solo alcuni aspetti. I nuovi prodotti con funzione NFC di Apple imprimeranno una spinta a questo trend, che con l'iPhone 6 e l'Apple Watch sarà presto realtà. Apple ha già annunciato il nuovo servizio Apple Pay, probabilmente quanto di più simile alla presente definizione di mobile wallet.

Nell'ambito dei mobile wallet, SIX sta già sviluppando un nuovo prodotto: la cosiddetta soluzione di pagamento «Person-to-Person» (in breve P2P), dal 2015 sul mercato partendo dalla Svizzera, che consente ai privati di spedire e ricevere denaro in tempo reale con la massima semplicità e comodità. Nel 2016 seguirà poi l'estensione per i pagamenti sicuri al POS.

I mobile wallet offrono però ancora di più. Consentono ad esempio di registrare e archiviare con sicurezza dati di cui l'utente necessita spesso, come indirizzi di fatturazione e di spedizione. In collaborazione con MasterCard e Visa, SIX offrirà questa interessante opportunità all'inizio del 2015 per l'e-commerce. Nel webshop i clienti potranno dunque pagare comodamente con le funzioni MasterPass o V.me. Questa soluzione rapida e sicura per il cliente che consente di archiviare i dati con sicurezza e di richiamarli in modo semplice favorisce il ricorso all'e-commerce.

Più semplice e sicuro senza contatto

I pagamenti senza contatto – con la carta ma anche con altri apparecchi dotati di funzione NFC – non godono ancora di una copertura totale, ma prendono piede su diversi mercati. Sono sempre più numerosi i terminali dotati di funzione contactless e sia i clienti che gli esercenti ne apprezzano la gestione rapida e semplice – soprattutto per i piccoli importi.

Più vicini al cliente: omnichannel e fidelizzazione

Il prossimo anno le soluzioni omnichannel e i programmi di fidelizzazione dei clienti saranno fattori chiave per la maggior parte degli esercenti. Le due soluzioni, tecnicamente già realizzate, non sono ancora molto diffuse sul mercato. Questi temi acquisteranno tuttavia importanza per il settore commerciale e genereranno nuovi stimoli. Gli esercenti devono quindi informarsi e seguire gli sviluppi – noi restiamo in ogni caso sintonizzati.